01.02.2021       Morning Italian Murli        Om Shanti      BapDada       Madhuban


Essenza:
Dolci figli, Baba, il Signore dei Poveri, è venuto per trasformarvi da conchiglie in diamanti. Perciò, seguite costantemente la Sua shrimat.

Domanda:
Qual è il segreto che prima di qualsiasi altra cosa dovete spiegare a tutti?

Risposta:
Il segreto di Bap e Dada. Voi sapete che siete venuti qui da BapDada; i due sono insieme. L’anima di Shiva è in quest’uno e c’è anche l’anima di Brahma. Una è un’anima e l’altra è l’Anima Suprema. È una priorità, spiegare il profondo segreto a tutti che questo è Bap e Dada insieme. Questo Dada non è Dio. Un essere umano non può essere Dio. Solo l’Incorporeo può essere chiamato Dio. Lui è il Padre. È il Residente della terra della pace.

Canzone:
Alla fine il giorno che stavamo aspettando è arrivato!

Om shanti.
Mantenete salda la convinzione che il Padre stia insegnando attraverso Dada, cioè Shiv Baba sta spiegando attraverso Brahma Dada. In una relazione mondana, il Padre è diverso dal nonno. Voi ricevete l’eredità del nonno attraverso il padre. Si dice che state ricevendo l’eredità di vostro Nonno. Lui è il Signore dei Poveri. Il Signore dei Poveri è Colui che viene per rendere coloro che sono poveri, incoronati. Quindi, prima di tutto, ci dovrebbe essere la fede ferma in chi sia lui. A guardarlo, lui è solo un essere umano. Tutti voi lo chiamate Brahma. Tutti voi siete Brahma Kumar e Kumaris. Sapete che state ricevendo un’eredità da Shiv Baba. Il Padre di tutti è venuto per dare l’eredità. Il Padre dà un’eredità di felicità e poi, dopo mezzo ciclo, Ravan dà una maledizione di sofferenza. La gente sul cammino della devozione inciampa in giro cercando Dio ma nessuno è in grado di trovarLo. Le persone di Bharat cantano: Tu sei la Madre e il Padre e noi riceviamo molta felicità attraverso la Tua grazia. Poi essi dicono: Quando verrai, apparterremo solo a Te e a nessun altro. Non avremo attaccamento a nessun altro. Mio è l’unico Shiv Baba! Voi sapete che quel Padre è il Signore dei Poveri. Lui è Colui che rende ricchi i poveri, coloro che sono conchiglie, in diamanti, cioè, il Padre è venuto per cambiare quelli che sono impuri, dell’età del ferro e poveri, in quelli che sono dell’età dell’oro, incoronati. Voi figli capite che siete venuti qui da BapDada; i due sono insieme. L’anima di Shiva è in quest’uno e l’anima di Brahma anche è in quest’uno e quindi ce ne sono due. Una è l’anima e l’altra è l’Anima Suprema. Tutte voi siete anime. Si ricorda che le anime sono rimaste separate dall’Anima Suprema per lungo tempo. Voi anime Lo incontrate per primo, cioè, le anime incontrano il Padre, l’Anima Suprema, che loro invocano: Oh Dio, Padre! Voi siete i Suoi figli. Certamente ricevete un’eredità dal Padre. Il Padre dice: Bharat, che era la corona, ora è diventata così povera! Io sono venuto per rendere ancora una volta, voi figli incoronati. Così diventate doppiamente incoronati. Una è la corona della purezza rappresentata dalla luce. L’altra è la corona di gioielli. Perciò, prima di tutto spiegate il profondo segreto a tutti che Bap e Dada sono insieme. Lui non è Dio. Un essere umano non può essere Dio. L’Incorporeo è chiamato Dio. Lui è il Padre che è residente della terra della pace (Shantidham) che è dove risiedete anche tutte voi anime. È chiamata anche la terra aldilà del suono (Nirvana) e la terra del riposo (retirement). Voi anime poi dovete adottare i corpi per recitare le vostre parti. Per mezzo ciclo c’è la parte della felicità e per mezzo ciclo c’è la parte della sofferenza. Il Padre dice: Io vengo quando è la fine della sofferenza. Questo drama è predestinato. Voi venite qui in una bhatthi. Qui, non dovreste ricordare nulla del mondo esterno. Qui, ci sono la Madre, il Padre e i figli. Qui, nessuno appartiene alla comunità degli shudra. Coloro che non sono Brahmini sono chiamati shudra. Voi qui non siete in loro compagnia. Qui, siete solo in compagnia dei Brahmini. Voi figli Brahmini sapete che Shiv Baba è venuto per portarvi via dall’inferno e vi rende i signori del regno del paradiso attraverso Brahma. Noi non siamo i signori, al momento, perché siamo impuri. Eravamo puri e poi abbiamo percorso il ciclo di 84 nascite; abbiamo attraversato gli stadi di sato, rajo e tamo. Il conto di 84 nascite è descritto nelle immagini della scala. Il Padre siede qui e spiega a voi figli. I figli che Lui incontra per primi sono i primi ad andare all’età dell’oro. Avete preso 84 nascite. Solo l’unico Padre ha tutta la conoscenza del Creatore e della creazione. Lui è il Seme dell’albero del mondo umano. Il seme certamente ha la conoscenza di come cresce questo albero, come viene sostenuto e come distrutto. Solo il Padre spiega questo. Voi gente di Bharat sapete che siete poveri. Quando eravate deità, eravate così ricchi. Giocavate con i diamanti. Vivevate in palazzi tempestati di diamanti. Ora il Padre vi ricorda come prendete 84 nascite. Voi invocate: O Purificatore, Baba, Signore dei Poveri, vieni! Rendi nuovamente noi poveri, i signori del Paradiso! C’era abbondanza di felicità all’età dell’oro mentre ora c’è totale sofferenza. Voi figli sapete che, a questo tempo, tutti sono diventati completamente impuri. Ora è la fine dell’età del ferro e poi ci sarà l’età dell’oro. All’inizio a Bharat c’era solamente la religione originale, eterna delle deità. Ora è scomparsa. Tutti gli altri chiamano se stessi induisti. In questo periodo, ci sono molti Cristiani perché molti della religione Indù, si sono convertiti. Originariamente, le azioni di voi deità erano elevate. Appartenevate al cammino puro della famiglia ed ecco perché siete infelici. L’età dell’oro è chiamata il Tempio di Shiva (Shivalaya). Il paradiso è fondato da Shiv Baba. Il Padre dice: Io vengo per cambiare voi figli da shudra in Brahmini e per darvi la vostra eredità del regno delle dinastie del sole e della luna. Questo è BapDada. Non dimenticateli. Shiv Baba vi sta rendendo quelli che sono degni del paradiso attraverso Brahma perché le anime impure non possono andare alla terra della liberazione finché non diventano pure. Il Padre dice: Ora sono venuto per mostrarvi come diventare puri. Sono andato via solo dopo avervi resi multimilionari, signori del paradiso. Avete ricordato di essere davvero stati i signori del paradiso. A quel tempo, eravamo in pochi (ad essere incarnati). Ora, ci sono così tanti esseri umani. All’età dell’oro ce n’erano 900.000. Il Padre dice: Io vengo e fondo il paradiso attraverso Brahma e porto avanti la distruzione attraverso Shankar. Tutti stanno facendo i preparativi esattamente come nel ciclo precedente. Fabbricano così tante bombe. La Guerra del Mahabharat è avvenuta anche 5000 anni fa. Dio è venuto e ha insegnato il Raja Yoga e ha cambiato esseri umani ordinari in Narayan. Perciò, il mondo impuro dell’età del ferro deve certamente essere distrutto; il fienile deve essere dato alle fiamme. Come altrimenti potrebbe avvenire la distruzione? Oggigiorno, ci sono anche bombe incendiarie. Ci saranno piogge torrenziali e terremoti perché solo allora potrà avvenire la distruzione. Devono aver luogo la distruzione del vecchio mondo e la fondazione del nuovo mondo. Questa è l’età della Confluenza. C’è morte per il regno di Ravan e vittoria per il regno di Rama. C’era il regno di Krishna nel nuovo mondo. Invece dei nomi di Lakshmi e Narayan essi menzionano il nome di Krishna perché Krishna è un figlio bello e adorabile. La gente non sa quello. Krishna e Radhe sono venuti da regni diversi. Bharat era incoronata ma ora è in bancarotta. Il Padre viene per incoronarla una volta ancora. Il Padre dice: Ora diventate puri e ricordate costantemente Me solo e diventerete satopradhan. Coloro che fanno servizio e rendono gli altri uguali a sé, rivendicheranno un rango elevato e diventeranno doppiamente incoronati. All’età dell’oro, il re, la regina e i sudditi sono tutti puri. Ora è il governo della gente; nessuna delle due corone esiste, ora. Il Padre dice: Io vengo quando questa diventa la condizione del mondo. Ora sto insegnando a voi figli il Raja Yoga. Solo Io sono il Purificatore. Ora ricordate Me e la lega sarà rimossa da voi anime. Allora diventerete satopradhan. Ora dovete cambiare da brutti (shyam) a belli (sundar). Quando l’oro ha una lega mischiata in esso si ossida. Perciò, le scorie, ora vanno rimosse. Il Padre illimitato dice: Siete diventati brutti sedendo sulla pira della lussuria! Ora sedete sulla pira della conoscenza ed eliminate l’attaccamento verso tutti. Voi siete Miei amanti, io sono il vostro l’Amato. Tutti i devoti ricordano Dio. Non c’è devozione alle età dell’oro e dell’argento. Là, avete la ricompensa della conoscenza. Il Padre viene e cambia la notte nel giorno attraverso la conoscenza. Non è che diventa giorno se studiate le scritture. Tutto quello è la parafernalia del cammino della devozione. Solo l’unico Padre è l’Oceano di Conoscenza, il Purificatore. Lui viene e insegna a voi figli lo yoga e la conoscenza del ciclo del mondo. Coloro che hanno yoga con Ishwar (Dio) diventano yogeshwar (quelli il cui yoga è con Dio) e poi principi e principesse. Siete resi re dei re dal Padre. Coloro che erano re puri sono poi diventati impuri. Voi stessi, che eravate degni di adorazione, siete poi diventati adoratori. Ora, restate nel pellegrinaggio del ricordo il più possibile, proprio come un amante ricorda la sua amata, proprio come una coppia di fidanzati continuano a ricordarsi l’un l’altra. L’Amato ha molti amanti, nel cammino della devozione. Tutti ricordano il Padre al tempo della sofferenza. O Dio, rimuovi la nostra sofferenza e dona a noi la felicità! Qui, non ci sono né pace, né felicità. Entrambe esistono all’età dell’oro. Voi anime ora sapete come recitate le vostre parti per 84 nascite. Diventate Brahmini, deità, guerrieri, mercanti e shudra. Avete la scala di 84 nascite nei vostri intelletti. Ora ricordate il Padre più possibile così che i vostri peccati vengano tagliati via. Mentre compiete azioni, mantenete il ricordo del Padre nei vostri intelletti. Noi stiamo rivendicando la nostra eredità del Paradiso, da Baba. Ricordate il Padre e la vostra eredità. È solo avendo ricordo che i vostri peccati saranno tagliati via. Più rimanete nel ricordo, più luce di purezza ci sarà; la lega continuerà ad essere rimossa. Voi figli dovete trovare tempo per rimanere nel ricordo più possibile. Avete molto tempo al mattino. Fate questo sforzo. Potete stare a casa e occuparvi dei vostri figli ma dovete rimanere puri in quest’ultima nascita. Non salite sulla pira della lussuria. Ora sedete sulla pira della conoscenza. Questo studio è molto elevato. Richiede un recipiente d’oro. Voi diventate come un vaso d’oro ricordando il Padre. Quando dimenticate di rimanere nel ricordo diventate un vaso di ferro. È soltanto grazie al ricordo del Padre, che riuscirete a divenire i signori del paradiso. Questo è molto facile. La purezza è la cosa principale in questo. È solo avendo ricordo che diventerete puri e ricordando il ciclo del mondo diventerete i signori del paradiso. Non è necessario che lasciate la vostra casa. Potete rimanere a casa con la vostra famiglia. Il Padre dice: Avete vissuto il mondo impuro per 63 nascite. Perciò, per andare al Tempio di Shiva, la terra dell’immortalità, che problema c’è, nel diventare puri per quest’unica nascita? Guadagnerete un grande ricavo. Conquistate i cinque vizi perché solo allora potrete diventare i conquistatori del mondo. Altrimenti, non sarete in grado di reclamare un rango. Il Padre dice: Tutti devono morire. Questa è la vostra nascita finale. Poi andrete e governerete nel nuovo mondo. Le miniere di diamanti e gioielli diventeranno piene. Là, continuerete a giocare con diamanti e gioielli. Dovreste appartenere a un tale Padre e anche seguire le Sue direttive. Solo seguendo shrimat diventerete elevati. Seguendo i dettami di Ravan siete diventati corrotti. Ora, seguite la shrimat del Padre e diventate satopradhan da tamopradhan. Ricordate il Padre! Il Padre non vi crea nessuna difficoltà. Avete inciampato in giro molto sul cammino della devozione. Ora ricordate semplicemente il Padre e il ciclo del mondo. Diventate quelli che girano il disco della realizzazione del sé e diventerete governatori del globo per 21 nascite. Avete ottenuto e perso il regno molte volte. Per mezzo ciclo c’è felicità e per metà ciclo sofferenza. Il Padre dice: Io vengo all’età di confluenza di ogni ciclo. Vi rendo i signori della terra della felicità. Ora siete consapevoli di come percorrere tutto il ciclo. Mantenete questo ciclo nel vostro intelletto. Il Padre è l’Oceano di Conoscenza. Voi sedete qui di fronte al Padre illimitato. Dio, l’Altissimo, vi sta dando la vostra eredità attraverso Prajapita Brahma. Perciò ora, prima che avvenga la distruzione, ricordate il Padre e diventate puri. Achcha.

Ai dolcissimi figli amati, a lungo persi e ora ritrovati, amore, ricordo e buongiorno dalla Madre, il Padre, BapDada. Il Padre spirituale dice namaste ai figli spirituali.

Essenza per la dharna:
1. Per rimanere nel costante ricordo del Padre, rendete il vostro intelletto un vaso d’oro. Dovrebbe esserci ricordo del Padre anche mentre compiete azioni. Solo avendo ricordo ci sarà luce di purezza.

2. Non perdetevi mai neanche di un murli! Comprendete il segreto del drama accuratamente. Mentre siete in questa bhatthi non dovete ricordate nulla del mondo esterno.

Benedizione:
Possiate essere la personificazione della rinuncia, quelli dotati di Fede, che fanno sì che BapDada si arrenda a loro.

“Poiché ho trovato il Padre, ho trovato tutto quello che cercavo.” Quando coloro che provano questa ebbrezza, rinunciano a tutto, quando tali figli, gli intelletti dei quali sono colmi di fede e provano gioia, pace, potere e felicità provenienti dal Padre, non si curano delle opinioni altrui, ma continuano a progredire ad ogni passo. Trovano e privo di gusto e di essenza (forza), tutto ciò che è mondano. BapDada si “arrende” con tutta la sua ricchezza ai figli che sono la personificazione della dedizione, e che hanno un intelletto colmo di fede. Così come i figli pensano “Baba, sono tuo!”, anche Baba dice “tutto ciò che appartiene al Padre, è anche tuo!”.

Slogan:
Uno Yogi “Easy”, naturale, facile, è colui che spande le vibrazioni di amore del Padre, attraverso ogni suo pensiero e azione.