16.03.19       Morning Italian Murli        Om Shanti      BapDada       Madhuban


Essenza:
Dolci figli, consideratevi fratelli, anime, e abbiate amore spirituale gli uni per gli altri. Se volete diventare satopradhan, non trovate pecche in nessuno.

Domanda:
Su quale base potete reclamare l'eredità multi-milionaria dal Padre?

Risposta:
Per reclamare l'eredità multi-milionaria dal Padre, rimanete nel pellegrinaggio del ricordo. Dimenticate tutto tranne il Padre. Non sprecate il vostro tempo in cose come: il tal de’ tali è così. Il tale ha fatto questo. La destinazione è molto alta, perciò mantenete sempre lo scopo di diventare satopradhan. Continuate a rimanere aggrappati al Padre con amore. Continuate a verificare voi stessi a livello sottile e allora riuscirete a reclamare la vostra piena eredità.

Om shanti.
Voi figli, che ora siete qui seduti, sapete che il Padre illimitato vi sta rendendo ancora una volta satopradhan. Il metodo principale di cui vi parla è quello di considerarvi fratelli, anime. L'insegnamento principale che vi è dato è quello di avere grande amore spirituale gli uni per gli altri. Avevate amore spirituale, ma non lo avete più. La questione dell'amore non si pone nel mondo incorporeo. Dunque, il Padre illimitato viene e da insegnamenti: Figli, mentre dite "oggi, domani" il tempo passa; giorni, mesi ed anni stanno trascorrendo. Il Padre vi ha detto che eravate come Lakshmi e Narayan. Chi vi fece diventare così? Il Padre. Il Padre ha anche spiegato in che modo siete andati giù. Mentre il tempo passava, siete gradualmente scesi da lassù. Quel giorno è passato; quel mese è passato; l'anno è passato ed quel periodo di tempo è trascorso. Voi capite che all'inizio eravate satopradhan; avevate tanto amore gli uni per gli altri. Il Padre ha dato a tutti voi fratelli l'insegnamento che voi fratelli dovreste avere grande amore gli uni per gli altri. Io sono vostro Padre. Mi prendo cura di voi con così tanto amore. Vi rendo satopradhan da tamopradhan. Il vostro scopo e obiettivo è quello di diventare satopradhan. Capite che più diventate satopradhan, più proverete felicità. Voi eravate satopradhan. Voi fratelli vivevate insieme con grande amore. Ora siete venuti a conoscenza dal Padre che, come deità, eravate molto amorevoli gli uni verso gli altri. C'è grande lode di quelle deità e del loro paradiso. Anche voi eravate residenti del paradiso. Poi, dicendo "oggi e domani", avete continuato a scendere dal primo giorno fino ad oggi. Adesso rimangono solo ancora pochi anni, dei 5000. Nei vostri intelletti sapete in che modo avete continuato a recitare le vostre parti fin dall'inizio. Adesso, a causa della coscienza del corpo, non c'è quell'amore gli uni per gli altri. Continuate a vedere i difetti gli uni degli altri: il tale è così. Quando eravate coscienti dell'anima, non vedevate mai alcuna pecca gli uni negli altri. Avevate grande amore gli uni per gli altri. Ora dovete assorbire di nuovo quello stesso stato. Qui, guardate gli uni agli altri con una visione tale, che cominciate a litigare e a discutere tra di voi. Come può finire questo? Il Padre spiega: Figli, eravate satopradhan, deità degne di venerazione. Poi, cadendo gradualmente, siete diventati tamopradhan. Eravate così dolci. Ora dovete diventare di nuovo altrettanto dolci. Eravate donatori di felicità e ora siete diventati donatori di sofferenza. Nel regno di Ravan avete cominciato a usare la spada della lussuria e a causare sofferenza gli uni agli altri. Non usavate la spada della lussuria quando eravate satopradhan. Questi cinque vizi sono i vostri nemici. Questo è il mondo vizioso. Capite inoltre che cosa s’intende con regno di Rama e che cosa s’intende con regno di Ravan. Mentre dicevate "oggi e domani" le età dell'oro, dell'argento e del rame giunsero al termine. Persino l'età del ferro ora sta per finire. Siete diventati tamopradhan da satopradhan. La vostra felicità spirituale è scomparsa ed anche la vostra durata di vita è diventata corta. Ora Io sono venuto, e decisamente vi renderò nuovamente satopradhan. Siete stati voi a invocare: O Purificatore, vieni! Il Padre spiega: Vengo ogni 5000 anni all'età di confluenza. Adesso consideratevi anime e ricordate il Padre. Più ricordate Me, più i vostri difetti continueranno ad essere rimossi. Quando eravate satopradhan, non avevate difetti in voi. Vi chiamavate deità. Ora, in che modo possono essere rimossi quei difetti? È l'anima a diventare senza pace. Ora dovete verificare voi stessi sul perché siete diventati senza pace. Quando vi consideravate fratelli, avevate grande amore gli uni per gli altri. Adesso è venuto lo stesso Padre. Dice: Consideratevi anime, fratelli. Abbiate amore gli uni per gli altri. Entrando nella coscienza del corpo, trovate le pecche gli uni negli altri. Il Padre dice: Fate il vostro sforzo personale per reclamare un alto rango. Voi capite che il Padre vi ha reso completamente colmi, dandovi una tale eredità. Il Padre ora è venuto, allora perché non dovremmo seguire le Sue indicazioni e reclamare la nostra piena eredità ancora una volta? Diventiamo deità e poi prendiamo 84 nascite. Voi dolcissimi figli eravate così imperturbabili. Non c'era alcun conflitto tra di voi e non diffamavate nessuno. Ora c'è una debolezza o l'altra, e perciò essa dev’essere rimossa. Siamo tutti fratelli. Dovete ricordare l'unico Padre da solo. Ci dovrebbe essere solamente l’interesse di diventare satopradhan. Il tale è così, il tale ha fatto quello: adesso dimenticatevi tutte queste cose. Il Padre dice: Mettete da parte tutte quelle cose e consideratevi anime. Ora impegnatevi a diventare satopradhan. Solamente diventando coscienti del corpo vedete difetti negli altri. Consideratevi anime e ricordate il Padre. Guardatevi l'un l'altro come fratelli e vedrete solamente virtù. Impegnatevi a ispirare gli altri a diventare virtuosi. Se qualcuno fa qualcosa di sbagliato, è chiaro che quella persona è tamo o rajopradhan, perciò il suo comportamento sarà senza dubbio così. Il Padre ha le maggiori virtù. Perciò assimilate dal Padre tutte le virtù e rinunciate a tutte le altre cose. Rinunciate ai difetti e assimilate le virtù. Il Padre vi rende così virtuosi. Dice: Anche voi figli dovete diventare virtuosi come Me. Il Padre è il Donatore di Felicità. Anche noi dobbiamo diventare donatori di felicità. Dovreste avere l'unica preoccupazione di diventare satopradhan. Non ascoltate nient'altro e non diffamate nessuno. Tutti hanno una debolezza o un'altra. I difetti sono tali che voi stessi non siete in grado di comprenderli. Gli altri capiscono che quello ha dei difetti, mentre quello si considera molto bravo. Prima o poi, però, da quello emergeranno parole sbagliate. Queste cose non accadono in uno stato satopradhan. Qui avete dei difetti ma non comprendendolo, vi considerate intelligenti. Il Padre dice: Io sono il più intelligente di tutti. Sono venuto per rendere intelligenti tutti voi, i più dolci di tutti. Rinunciate a tutti i vostri difetti etc. Controllate il vostro polso e osservate: In che misura ricordo il dolcissimo Padre spirituale, con amore? In che misura comprendete questi aspetti e fino a che punto li spiegate agli altri? Non c'è assolutamente alcun beneficio nel diventare coscienti del corpo. La cosa principale da spiegare è che il mondo ora è tamopradhan. Quando era satopradhan, c'era il regno delle deità. Ora avete preso 84 nascite e siete diventati tamopradhan. Ora dovete diventare satopradhan ancora una volta. È la gente di Bharat che diventa tamopradhan e sono sempre loro che diventeranno satopradhan ancora una volta. Nessun altro può essere detto satopradhan. Non c'è altra religione all'età d'oro. Il Padre dice: Siete diventati satopradhan da tamoprahan innumerevoli volte e ora lo dovete diventare nuovamente. Seguite shrimat e ricordate Me. Questa è l'unica preoccupazione che dovete avere. C'è un gran carico di peccati sulle vostre teste. Ora il Padre vi ha svegliati. I devoti vanno di fronte alle deità e dicono "noi siamo viziosi" perché le deità hanno l'attrazione della purezza. Perciò le persone vanno di fronte a loro e dicono questo. Però se ne dimenticano quando vanno a casa. Quando vanno di fronte alle deità, sentono disgusto per se stessi, ma dimenticano quel disgusto quando ritornano a casa. Non pensano neppure a chi li ha resi così. Il Padre adesso dice: Se volete diventare una deità, dovete decisamente studiare. Dovete seguire shrimat. Il Padre dice: Innanzitutto dovete rendere voi stessi satopradhan. Quindi, ricordate costantemente solo Me e non fate pettegolezzi. Abbiate l'unica preoccupazione che dovete diventare così. Il Padre dice: Voi eravate quelli che appartenevano all’originaria ed eterna religione delle deità. Dopo, dove siete andati? La storia delle 84 nascite di questo qui, è scritta. Ora dobbiamo diventare così. Dobbiamo assimilare virtù divine. Consideratevi fratelli l’un l’altro e ricordate il Padre. Dovete reclamare la vostra eredità dal Padre. Dovrebbe entrare nei vostri intelletti che le persone hanno continuato a lodare e diffamare Dio. Di fatto non c'è lode, c'è solo diffamazione. Da un lato Lo lodano e dall'altro Lo diffamano, perché non Lo conoscono. Da un lato lodano il Padre e dall'altro dicono che è onnipresente. Dicendo che Dio si trova nei ciottoli e pietre, si sono allontanati da Dio. Al tempo della distruzione, gli intelletti che si sono allontanati da Dio saranno condotti alla distruzione, mentre gli intelletti che hanno amore per Dio e sono personalmente di fronte a Dio, saranno condotti alla vittoria. Cercate di ricordare il Padre il più possibile. In precedenza Lo ricordavate ma quel ricordo era adulterato, perché ricordavate così tanti. Il Padre ora dice: Rimanete nel ricordo non adulterato. Ricordate semplicemente solo Me. Sul cammino della devozione ci sono innumerevoli immagini che avete anche continuato a ricordare. Ora dovete diventare nuovamente satopradhan. Là, non avete bisogno di avere il ricordo perché là il cammino della devozione non esiste. Il Padre dice: Preoccupatevi solamente di come potete diventare satopradhan. Adesso che avete ricevuto la conoscenza di come ruota il ciclo del mondo, è facile. Achcha, se nessuno di voi lo può spiegare, almeno i vostri intelletti possono capire in che modo siete diventati tamopradhan da satopradhan e come ora dovete diventare nuovamente satopradhan. Se qualcuno non è capace di parlare, si può dire che quella è la sua fortuna e il suo fato. Il Padre vi ha mostrato un metodo molto semplice. È facile spiegare usando il badge (medaglia): Questo rappresenta il Padre illimitato. È da Lui che riceviamo la nostra eredità. Il Padre sicuramente creerà il paradiso, e lo crea qua. La nascita di Shiva significa la nascita del paradiso, e le deità esistono in paradiso, quindi come lo diventano? Divennero deità studiando all'età di grandissimo auspicio della confluenza. Voi figli ora avete ricevuto la comprensione perciò dovete spiegare agli altri. Questa è la vostra facile conoscenza, il vostro facile yoga ed anche la vostra facile eredità. Qui, però, alcuni reclamano un'eredità che vale spiccioli, mentre altri reclamano un'eredità che vale molti milioni. Tutto dipende da quanto studiate. Dimenticate ogni altra cosa rimanendo nel pellegrinaggio del ricordo. Il tal de’ tali è così - non sprecate il vostro tempo in questo. La destinazione è molto elevata. Maya crea ostacoli nel vostro diventare satopradhan. Non ci sono ostacoli nello studio di questa conoscenza. Baba dice: Esaminate voi stessi e osservate quanto amore avete. Il vostro amore dovrebbe essere tale che vi aggrappate al Padre. È il Padre che vi sta insegnando; non è l'anima di questo qui che vi sta insegnando. Anche lui sta studiando. "Baba, mi stai rendendo così sensato! Tu sei l'Altissimo e sei Tu a rendermi tanto elevato in questo mondo umano". Internamente dovreste lodare Baba in questo modo. "Baba, compi tali meraviglie!" Il Padre dice: Figli, venite e reclamate il vostro regno ancora una volta. Ricordate costantemente solo Me con felicità. Dovete chiedervi: quanto ricordo Baba? Si dice: Non c'è nutrimento quanto la felicità. C'è la felicità di trovare il Padre. Alcuni figli, però, non riescono a mantenere quella felicità interiore. Altrimenti la coscienza direbbe che ci dovrebbe essere gran felicità. Diventeremo re attraverso questo studio. Siamo figli del Padre illimitato. Il Baba supremo ci sta insegnando. Baba è così misericordioso! Osservate semplicemente in che modo Egli siede qui e a voi figli spiega nuovi aspetti. Ora ci sono tanti nuovi aspetti nei vostri intelletti che non sono nell'intelletto di nessun altro. Achcha.

Ai dolcissimi figli, amati, a lungo persi ed ora ritrovati, amore, ricordo e buon giorno dalla Madre, il Padre, BapDada. Il Padre spirituale dice namaste ai figli spirituali.

Essenza per la dharna:
1. Assorbite lo stato di coscienza d’anima e diventate un donatore di felicità. Non trovate pecche in nessuno. Vivete gli uni con gli altri con grande amore e non abbiate alcun conflitto di opinione.

2. Rinunciate ad ogni altra cosa e assimilate virtù dall’unico Padre. Preoccupatevi solo di diventare satopradhan. Non ascoltate le diffamazioni di qualcuno e non diffamate nessuno voi stessi. Non consideratevi troppo intelligenti.

Benedizione:
Possa tu essere un’anima che fa esperimenti, sperimentando coi poteri della conoscenza e dello yoga, sulla base della luce.

Proprio come molti esperimenti pratici della scienza sono mostrati dalla luce della natura, allo stesso modo potete sperimentare con l’imperitura luce di Dio, la luce della coscienza d’anima e, in forma pratica, la luce del vostro stato coi poteri della conoscenza e dello yoga. Se il vostro stato e forma sono doppiamente luminosi, avrete molto facilmente successo nei vostri esperimenti. Quando ognuno inizia a sperimentare con se stesso, si creerà un potente raduno di anime che sperimentano.

Slogan:
Quelli che mettono fine ad ogni traccia e progenie di ostacoli, sono distruttori di ostacoli.